info@associazione-michael.org   Via Giovanni a Prato, 11 - Trento

+39 0461 921864   +39 347 5608070

Chi siamo

L’Associazione Michael per la pedagogia terapeutica O.N.L.U.S

L’Associazione Michael è costituita da genitori, volontari e sostenitori.

L’Associazione nasce nel 1997 per realizzare un progetto sperimentale rivolto al bambino - sano, con disagio o portatore di handicap - e alla sua famiglia.

Nel corso degli anni sono state sviluppate modalità di interventi pedagogici e pedagogico-curativi mirati ai bisogni del singolo bambino e alle particolarità di ogni famiglia. Al primo posto vi è la cura della quotidianità, un basilare strumento preventivo oltre che terapeutico. Sosteniamo i genitori e li guidiamo a svolgere il loro compito di educatori quando le difficoltà dei figli e della vita lo rendono difficile.

Non beneficia di alcuna sovvenzione pubblica; si sostiene con le entrate che provengono dal lavoro con le famiglie. Significativo è l’apporto economico derivante dal 5x1000 e dal patrocinio di rappresentazioni teatrali.

L’aiuto dei volontari nell’affiancare il lavoro quotidiano con le famiglie, nella gestione della sede e nella tenuta delle incombenze d’ufficio, ha un peso fondamentale.

Le famiglie provengono dalla provincia di Trento e un po’ da tutta Italia.

Elena Nardini

dott.ssa Elena Nardini, specializzata in pedagogia curativa
curriculum

Pia Ferrari

Mi sono rivolta a Elena Nardini, pedagoga terapeuta, tanti anni fa: alta professionalità, onestà e umanità. Il suo modo di incontrare mio figlio, anzi i miei figli (aveva sempre un occhio per entrambi), di coinvolgermi come genitore mi ha parlato al cuore.

Non nego che il lavoro affidatomi ha richiesto grande impegno da parte mia, visto che non sono previste deleghe e richiede lo sforzo per trasformare ciò che in se stessi crea difficoltà.  Ma mi ha anche fatto sperimentare quanto ogni bambino si trasforma nel momento in cui gli viene offerto quello che è sano per lui e dato strumenti preziosi per la mia vita. Questo mi ha motivata a mettermi al servizio di un impulso che vedeva e vede tutt’ora la “pedagogia terapeutica” come strumento primario da affidare anche ai genitori, affinchè si prendano cura in modo dignitoso dei propri figli.

All’inizio un’utenza quasi esclusivamente con handicap, col passare del tempo sempre più semplicemente (ma fortemente!) in difficoltà, specchio di un momento evolutivo impegnativo dell’umanità. Continuo a vedere le molteplici possibilità di questo tipo di lavoro e continuo ad essere certa che questo impulso è più che mai adeguato ai tempi per uno sviluppo a livello individuale, sociale e spirituale.

leggi alcune testimonianze delle famiglie


Associazione Michael per la pedagogia terapeutica O.N.L.U.S.
P. IVA: 01604060226 - C.F.: 96048050221 - Cookie policy